Pesantezza di stomaco: cause, rimedi e patologie collegate


Pesantezza di stomaco: cause, rimedi e patologie collegate

La pesantezza di stomaco è una condizione che si caratterizza per via di una sgradevole e prolungata sensazione di pienezza che coinvolge appunto lo stomaco, ossia l’organo per eccellenza deputato alla digestione. Più nello specifico i sintomi tipici di questa condizione, oltre alla pesantezza, sono rigurgiti acidi, alitosi, bruciori, nausea ed eruttazioni. Ma per quale motivo possiamo arrivare a soffrire di questo fastidio?

La risposta non è univoca dato che le cause che all’origine di un senso di pesantezza possono essere molte, anche se è chiaro che il consumo di pasti troppo abbondanti, di alimenti troppo conditi o comunque sia di pietanze difficili da digerire, siano per così dire le cause più comuni.

Nella maggior parte dei casi, però, la pesantezza di stomaco si presenta come un disturbo del tutto passeggero che tende a regredire autonomamente dopo qualche ora (soprattutto se ci si fa aiutare da qualche farmaco antiacido o dai procinetici i quali vengono comunemente utilizzati per favorire lo svuotamento gastrico).


Tuttavia ci sono alcuni casi in cui la sensazione di pienezza può non essere di chiara origine o  di così facile risoluzione: ci sono infatti delle fattispecie in cui questo fastidio tende ad indicare l’esistenza di patologie più serie. Quali sono, allora, le malattie che possono essere associate alla pesantezza di stomaco? Tra le patologie di più facile associazione a questa condizione abbiamo gastrite, allergie alimentari, ernia iatale, calcoli alla cistifellea, pancreatite, indigestione, reflusso gastroesofageo, tumore allo stomaco, ulcera gastrica e ulcera peptica.

Dal momento in cui in questa lista sono contenute delle patologie sicuramente meno gravi, ma alcune anche piuttosto serie, se si avverte una perenne sensazione di pesantezza è bene rivolgersi in ogni caso al proprio medico di fiducia che tramite una serie di analisi mirate saprà venire a capo della patologia che sta dietro questi nostri sintomi.